Close

17 Maggio 2016

Il gioco da tavolo di Dark Souls

gioco da tavolo dark souls

Conclusa la campagna di preordini per il gioco da tavolo di Dark Souls: raccolti quasi 5 milioni di euro

Dark Souls, la serie di videogiochi fenomeno del momento ha da poco battuto un altro record, entrando di prepotenza nel mercato dei giochi da tavolo. Fino a ieri si è tenuta una campagna di Kickstarter con la quale la società Steamforged Games ha potuto sbalordire tutti con la mastodontica cifra di preordini raggiunta: 3,7 milioni di sterline (quasi 5 milioni di euro). Decine di migliaia di acquirenti hanno aperto i loro portafogli contenti di finanziare questo progetto e acquistare in preordine il gioco da tavolo di Dark Souls… E indovinate un po’? Fra tutti questi idioti ci sono anche io.

Avevo buttato un occhio alla campagna già da qualche settimana. Sapete come funziona una campagna di crowdfunding online? In pratica si piazza un progetto su una piattaforma web di finanziamento e si cerca di essere il più ganzi possibili. Si deve stuzzicare la fantasia dei finanziatori (persone che vagano per il web come me) con promesse colorate e un tartassamento simpatico. Va be’, e cosa cambia rispetto alla normale pubblicità a cui siamo abituati con la tele, direte voi. Gli stretch goals.

Questi stretch goals sono il  fulcro di una campagna di raccolta fondi online. Si tratta di premi che arricchiscono il prodotto a mano a mano che si raggiungono dei traguardi. Ad esempio, Dark Souls doveva raggiungere un totale di 50.000 sterline per poter andare in porto. Superando questa cifra, però, gli sviluppatori della Steamforged Games promettevano di aggiungere nuovi elementi gratuiti al gioco, come una nuova statuina a 60.000 sterline, un mazzo di carte a 70.000 e così via. Questo meccanismo di traguardi e ricompense innesca una catena di solidarietà con i finanziatori: più utenti comprano, e più stretch goals si sbloccano.

gioco da tavolo di dark souls

Gli stretch goals che sono stati aggiunti gratuitamente a tutte le copie del gioco di Dark Souls: 6 espansioni.

Grazie a questo meccanismo, il gioco da tavolo di Dark Souls ha offerto ai finanziatori della campagna un pacco di roba davvero ganzo. E io ci sono caduto dentro. L’ho comprato nelle ultime tre ore, quasi allo scadere del tempo. Non ho resistito. Ma sono contento, tanto non fumo e non bevo da qualche parte i soldini andranno spesi.

Vi prometto una recensione dettagliata del gioco come quella di Bruti. Quando? Ah, probabilmente il prossimo anno, aprile 2017.
Eh, sì, c’è da aspettare perché il gioco deve ancora essere prodotto.
Maledetti crowdfunding.

Lorenzo Manara

Lorenzo Manara ha scritto il suo primo romanzo nel 2012 e da allora non può fare a meno di sedersi davanti alla tastiera del computer, la sera, per scrivere storie d'avventura fino a tarda notte.
Lorenzo Manara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.