Close

16 Ottobre 2019

Ok: l’origine di una delle parole più usate al mondo

ok significato storia soldati

L’etimologia del termine OK resta ancora oggi un mistero, ma le ipotesi sono numerose

Tutto ok, si dice. Ok? Okay. Una parola semplice, comune in moltissime lingue e che significa “va tutto bene”. Nonostante la sua enorme diffusione risulta difficile risalire all’etimologia esatta. Da dove proviene questo termine?

Esistono numerose teorie sulla nascita della parola “ok”, una delle quali potrebbe interessare noi che siamo attratti dalle curiosità storiche e da qualsiasi cosa vagamente avventurosa. Altrimenti non ne avrei neppure parlato qui sul blog. Mi riferisco all’ipotesi delle Zero Kills.

Gira voce che nella seconda metà dell’Ottocento durante la guerra di secessione americana la parola entrò a far parte del gergo dei soldati. Al termine di uno scontro era necessario fare la conta dei feriti e, purtroppo, anche dei morti. Le comunicazioni dovevano avvenire in maniera rapida, senza possibilità d’interpretazioni sbagliate, e così il messaggio veniva inviato tramite dispaccio attraverso una formulazione semplice e diretta.

Il numero di caduti sul campo precedeva la lettera K, ovvero “kills”, uccisioni. “20K” indicava un numero di vittime di venti. “7K” 7 morti. E così via, sostituendo ogni volta con un numero differente. Nella fortuita occasione in cui non vi fosse neppure un morto, invece, si scriveva “0K”, con lo zero.

E’ facile immaginare quanto fosse preferibile imbattersi in una simile comunicazione. Per questo a lungo andare il termine divenne un’esclamazione di conforto, utilizzata in maniera trasversale al di fuori di quel contesto specifico.

A rendere questa ipotesi ancora più verosimile è il fattore della pronuncia. Come alcuni di voi già sanno, lo zero in lingua inglese viene talvolta pronunciato “o”, come la lettera, per questo l’espressione “0k” è diventata col tempo “okay”.

Vi sono molte altre teorie più accreditate per spiegare l’etimologia del termine, ma questa a parer mio è la più affascinante.

Okay? Ok.

Lorenzo Manara

Lorenzo Manara ha scritto il suo primo romanzo nel 2012 e da allora non può fare a meno di sedersi davanti alla tastiera del computer, la sera, per scrivere storie d'avventura fino a tarda notte. Autore del romanzo Il Ritornante.
Lorenzo Manara

Latest posts by Lorenzo Manara (see all)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.