Close

23 marzo 2018

Stampare manuali di Dungeons and Dragons

come stampare manuali

Ristampare vecchi manuali di D&D rovinati da decenni di avventure: si può?

Lavorare fa schifo, siamo tutti d’accordo. Tuttavia ogni mestiere porta con sé alcuni lati positivi che, riscossione dello stipendio a parte, migliorano il benessere quotidiano. Vi faccio un esempio: gli idraulici si accomodano i tubi da soli, i cuochi sanno far da mangiare, gli informatici si installano i programmi sul portatile senza rompere le balle ai figli/nipoti… capite? Qualsiasi professione possiede dei vantaggi. Io che faccio il grafico, ad esempio, potrei far rivivere vecchi manuali di D&D. Sissignore.

Gioco a Dungeons and Dragons versione 3.5 da quindici anni. Certo, gli impegni mi impediscono di mantenere la stessa assiduità di quando ero uno sbarbatello con i brufoli, ma almeno una volta al mese la sessione è d’obbligo. A volte faccio perfino il master (date un’occhiata a un mio articolo su Come creare un’avventura!) Il gioco di ruolo è diventato parte di me e non riuscirei neppure a immaginare di doverlo abbandonare. Cosa che invece i miei manuali hanno fatto: mi hanno abbandonato.

Ho provato a ripararli. Ho usato tonnellate di nastro adesivo e per un paio di anni ha funzionato, però il mese scorso copertina e costola si sono staccate lasciando il libro completamente nudo come il tipografo l’ha fatto. Tristezza a non finire.

Un manuale del giocatore 3.5 è ormai fuori commercio in Italia, ed è pure introvabile da usato. In buone condizioni costa sui cento euro su Ebay. Conoscendo le caratteristiche tipografiche però si potrebbe ristampare la propria copia nuova di zecca. Il risultato sarebbe molto meglio delle fotocopie tenute assieme con la spirale di plastica. Online ci sono infiniti siti che si occupano della stampa di cataloghi, come ad esempio pixartprinting.

C’è solo un piccolo problema: ristampare i manuali, anche per scopi personali, è illegale poiché si tratta di opere dell’ingegno coperte dal diritto d’autore. Perciò non fatelo: è vietato dalla legge.

In fin dei conti anche fare il grafico fa schifo. Forse sarebbe stato meglio fare l’idraulico.

Lorenzo Manara

Lorenzo Manara

Lorenzo Manara ha scritto il suo primo romanzo nel 2012 e da allora non può fare a meno di sedersi davanti alla tastiera del computer, la sera, per scrivere storie d'avventura fino a tarda notte. Nel 2018 ha firmato un contratto con una casa editrice di Londra per la pubblicazione del romanzo "Il Ritornante".
Lorenzo Manara

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.